La perdita di un animale domestico e la Cranio Sacral Therapy

foto2La Cranio Sacral Therapy  è una tecnica manuale del benessere, attraverso la quale si valutano e si trattano disfunzioni fisiche. Per essere più precisi, l’operatore dà un input al corpo della persona, affinché possano essere riattivate le sue naturali capacità di autoregolazione e di guarigione. Ma dato che l’essere umano è qualcosa di complesso, non è solo corpo, ma anche mente e anima, spesso nella disfunzione fisica è presente una componente emotiva o spirituale che genera continuamente il sintomo.
A volte il sintomo non si è ancora manifestato, ma il corpo presenta comunque delle zone con tensioni anomale, che possono essere rilevate attraverso questa metodica,  che stanno ad indicare che lì, in quelle aree, c’è qualcosa che forse, in un futuro più o meno lontano, potrebbe causare dei disturbi fisici.
Chi ha un po’ di dimestichezza con le tecniche del benessere, sa che il corpo ha memoria. A volte ci sono dei traumi di varia natura che non ricordiamo perché li abbiamo rimossi, in quanto troppo dolorosi, oppure perché tali eventi sono accaduti quando eravamo molto piccoli.
Tuttavia il nostro corpo è una sorta di registratore. Riesce a trattenere le memorie di traumi anche lontanissimi nel tempo, come quelli relativi alla vita pre-natale o alla primissima infanzia.
La Tecnica Cranio Sacrale è in grado, se questo è ciò che manifesta la volontà e il corpo della persona, di risvegliare tali memorie. I tessuti corporei portano in superficie, a livello di consapevolezza, questi ricordi rimasti intrappolati per svariato tempo. Il soggetto rivive l’esperienza e il corpo si libera dalle tensioni anomale correlate e dall’eventuale emotività rimasta intrappolata in esso.
Uno dei traumi emotivi che spesso rimane nel nostro corpo e con cui mi sono spesso imbattuta trattando persone di tutte le età, riguarda la perdita di un animale domestico e la sofferenza che ne consegue.
Ho visto persone adulte ricordare improvvisamente, durante la seduta, la perdita di un cane, un gatto, un coniglietto, un pappagallino, ecc…avvenuta a volte di recente, ma altre volte molti anni prima, durante l’infanzia o l’adolescenza.
Ricordare inaspettatamente questi avvenimenti (non è un processo razionale, ma corporeo, cioè la memoria cellulare fa emergere questi ricordi), può non essere piacevole, perché mentre il corpo si libera da ciò che non vuole più trattenere, la persona rammenta e rivive l’esperienza della perdita, provando la sofferenza di allora. Questa volta però c’è il supporto dell’operatore, e il soggetto ha la possibilità di esprimere verbalmente o no il suo dolore e di liberarsene.
Spesso da bambini la perdita di un animale domestico rappresenta un vero e proprio lutto, un abbandono, che lasciano un vuoto nel cuore e un senso di solitudine. Non sempre però è possibile esprimere dolore per vicende di questo tipo. Spesso viene detto al bambino che non è il caso di farla tanto lunga, che si tratta solo di un animale, ecc….
C’è chi riesce a dissipare questo dolore e chi invece se lo tiene dentro, e in un certo senso, lo “accantona” in qualche parte del corpo, creando le condizioni favorevoli all’instaurarsi di tensioni anomale che forse dopo qualche tempo creeranno dei disturbi fisici.
La Tecnica Cranio Sacrale si è dimostrata molto efficace in queste situazioni. Le persone possono finalmente liberarsi di questi dolori una volta per tutte e i tessuti corporei hanno la possibilità di rilasciare le tensioni anomale connesse all’evento traumatico.
L’effetto che in genere si ottiene è la capacità di poter ricordare in seguito la morte dell’animale, senza però percepire più tutta quella sofferenza interiore che si percepiva prima, o che si è provata al momento della perdita.
Ne consegue una sensazione di liberazione e di benessere a tutti i livelli, fisico e psico/emotivo, oltre ad una dolcezza nell’anima e ad un senso di benevolenza verso noi stessi, verso gli altri e naturalmente verso i nostri amici animali.
Qualche minuto di sofferenza interiore durante una seduta è un prezzo veramente basso da pagare per il risultato che possiamo ottenere. Infatti molto spesso questi dolori, specialmente se l’evento è accaduto da piccoli, “modellano” in un certo senso il nostro carattere, contribuendo alla nostra infelicità.
Per finire, se avete avuto problemi di questo tipo, la Tecnica Cranio Sacrale può essere una metodica formidabile, ma nello stesso tempo rapida, non invasiva per aiutarvi a superarli e forse questo potrebbe essere l’inizio di un percorso di guarigione di più ampia portata.

Autrice: Patricia Quirini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + 7 =