LE VOSTRE DOMANDE SULLA REGRESSIONE

DSC_6069Ecco alcune delle vostre numerose domande che mi ponete ogni giorno:

Domanda:  Quanto dura una seduta individuale di regressione?
Risposta :  Da 1 a 2 ore, varia in base all’individuo, ognuno di noi un tempo diverso di evocare gli eventi.

Domanda:  Cosa posso affrontare in regressione?
Risposta :  Nella regressione ipnotica non è la tua parte razionale a scegliere cosa affrontare ma è la tua più profonda a farlo.

Domanda:  Vale a dire?
Risposta :  Nella tua regressione emergerà quello che è davvero meglio per te in questo preciso momento del tuo cammino.

Domanda:  Posso provare dolore che non sarò in grado di sopportare?
Risposta :  No, il dolore restimolato non è mai cosi intenso come lo hai percepito nella realtà.

Domanda:  Può capitare di evocare qualcosa che mi farà sentire male?
Risposta :  Tutto quello che verrà evocato sarai in grado di integrarlo nella tua realtà presente arricchendola di nuovi aspetti di te, delle nuove capacità che scoprirai di avere, delle informazioni preziose che solo tu saprai interpretare; prenditi tutto il tempo però e sii aperto!

Domanda:  Posso rimanere nel passato?
Risposta :  Anche questo non è possibile. I nostri ricordi vengono registrati sulla linea cronologica. Quando, poi, rievochi un ricordo (di questa o altre vite) sai datare l’evento anche con una precisione sorprendente!!!!!!!!! E quindi alla fine della seduta non solo ti ricordi tutto ma anche quando è accaduto.

Domanda:  Ho capito bene? Mi ricorderò tutto alla fine della seduta?
Risposta :  Si, esatto! La trance che verrà indotta per la tua regressione, ovvero lo stato ipnotico in cui sarai, è uno stato alterato di coscienza caratterizzato da un rilassamento profondo e molto piacevole. E’ uno stato di elevato benessere che permette di accedere alle più remote memorie, che permette un rilascio emotivo e di ricordarsi completamente tutto.

Domanda:  Tutti entrano in questo stato ipnotico alla prima seduta?
Risposta :  No, lo stato ipnotico è uno stato evoluto, vale a dire che si impara. Qualcuno per la propria disposizione positiva verso se stesso è ben disposto a incontrare il proprio io; qualcuno ha bisogno di essere incoraggiato e guidato per alcune sedute prima di trovarsi del tutto a proprio agio. Anche la persona che non è riuscita ad entrare in trance subito, alla prima seduta, beneficia del rilassamento che è in questo caso propedeutico per le sedute successive che saranno di maggior profondità.

Domanda:  Quante sedute bisogna fare?
Risposta :  Ne puoi fare una per avere un’ idea di cosa si tratti, ne puoi fare una al mese per incontrarti con te stesso e incamminarti con maggiore consapevolezza; sentiti libero di fare una regressione ogni qual volta lo desideri, ma devo dire anche che per ottenere dei risultati concreti e significativi ci vuole un cammino regolare.

Domanda:  Potrò accedere alla mia super-coscienza e a che cosa serve realmente?
Risposta :  Si! E’ lo stato di massima apertura e profondità in cui la tua coscienza si apre verso delle valutazioni dell’accaduto in modo incredibilmente saggio e benefico per la tua crescita. Sono momenti toccanti e spesso carichi di emozione!

Autrice: Dr. Katerina Kratka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =