Dentro un seme c’è un universo

Secondo la Cabala* in una delle tante simbologie rappresentate dall’albero della Vita, il corpo umano è, per analogia, simile ad un albero.
Nella posizione del feto all’interno dell’utero materno, i piedi rappresentano i rami e la terra rappresenta il cielo dell’uomo. Da una visione podalica quindi, la terra è il nostro cielo. Al contrario, secondo questo principio, possiamo anche dire che il cielo è la terra dell’uomo, poiché in esso, si trovano le sue radici, da cui si trae tutta l’energia vitale.
A questo proposito, osserviamo che, durante la vita intrauterina, l’embrione che si forma nell’utero, rappresenta il seme. Durante la sua crescita fetale e biologica i piedi, le mani e la testa si avvicinano, fino ad adottare un modo naturale, la così detta posizione fetale a forma di mezza luna.
Così come la Luna, che cresce nelle sue quattro fasi, anche il feto cresce fino a formare una lettera D, pronto a venire alla luce.
Tutte le energie primordiali che si trovano nei piedi sono collegate alla testa, raccolte e ripiegate su se stesse nella vita fetale, che occorrono al nascituro, nell’ultimo compimento a darsi la spinta verso la nascita.
I piedi contengono il principio e la fine, quando nella vita fetale il basso è in alto (i piedi), e l’alto è il basso (la testa), terra-cielo e cielo-terra si sposano e si fondono, l’essere umano si realizza pienamente.
Come nel seme sono contenute tutte le caratteristiche del divenire della pianta, anche nei piedi sono contenute le stesse leggi naturali e la sagoma del feto corrisponde esattamente a quella di un seme così come la sagoma dei piedi.
Effettivamente, nel feto è già presente il progetto e il principio del corpo completo, così come nel piede si trovano le corrispondenze di tutti gli organi del corpo. Con un po’ di fantasia, si può immaginare come l’unione delle due piante dei piedi possa sembrare un seme che sta germogliando. E come ogni “seme”, anche il nostro corpo germoglia grazie al patrimonio genetico, piantato in ognuno di noi.

Tutto questo lo possiamo ritrovare nei piedini paffutelli di ogni bambino.

*La Cabala è un antico sistema di pensiero Ebraico. E’ una simbolica rappresentazione della Creazione attraverso il percorso divino dell’albero della Vita.

tratto dal libro “Dalle radici al cielo – costellazioni familiari nel mito e nell’arte con la riflessologia plantare” di Manuela Mariani – Ed. Argo Editore

autrice: Manuela Mariani

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =